SERIE D: EMOZIONI INFINITE… SALVEZZA ALL’ULTIMA GIORNATA !

SERIE D: EMOZIONI INFINITE… SALVEZZA ALL’ULTIMA GIORNATA !

Sinceramente non saprei da dove iniziare.. ho lasciato passare qualche giorno, i giorni in cui un allenatore dopo tanta tensione si sente solo, come se tutto quello fatto fino a quel momento non fosse dipeso nemmeno per l’uno per cento anche dal tuo contributo, ma fa perte del gioco, si tratta ogni volta di assimilare e mandare giù, ma questo c’entra poco.. Stavo dicendo…. non saprei da dove iniziare.. e forse è più facile partire dalla fine, dall’ultimo punto dell’ultima giornata, da quel tre a zero contro lo Schuster Milano che ci ha regalato la matematica salvezza, proprio sul filo di lana. Per chi non ci segue da vicino capisco che una salvezza in serie D non rappresenti niente di speciale, al contrario chi ha vissuto la nostra annata sa quanto è stato complicato, sa o meglio pensa di sapere che questa squadra è formata da delle ragazze, e dirigenti speciali.. ma non è così.. sarebbe troppo riduttivo… questa a parer mio è la squadra che ogni allenatore vorrebbe allenare, e io ho la fortuna di farlo da tre anni a questa parte, qualche ragazza ci ha lasciato e qualcuna è arrivata, ma la sostanza non cambia.. un gruppo di persone spettacolari, un alchimia davvero speciale. Abbiamo combattuto fianco a fianco, abbiamo pianto, riso, scherzato e lavorato tanto, sempre insieme, sempre remando tutti insieme dalla stessa parte, con rispetto massimo e gestendo i momenti di difficoltà con grande intelligenza e sensibilità..

Il risultato è questa soffertissima salvezza al nostro primo anno di serie D, alla faccia di chi ci dava per spacciati, di chi sperava che andasse diversamente, di chi non ha capito cosa vuol dire far parte di un gruppo e se l’è giocata male, di chi in tribuna ha criticato tutto l’anno e poi all’ultimo l’ha presa nel… , di chi non ha capito che c’era tanto da imparare….  ma NOI non amiamo perdere, non molliamo mai, abbiamo incassato bene i momenti difficili e abbiamo imparato dai nostri errori, e alla fine quando anche il calendario sembrava darci contro abbiamo dimostrato di avere le palle..

Queste poche righe, le voglio dedicare a tutte le persone che mi sono state vicine, a partire da Bruno, Gabriele, Umberto, i nostri grandi dirigenti, veramente fondamentali, a Paolo, Oscar, Laura che ci hanno aiutato per tutto l’anno in allenamento,a Luigi che mi ha sempre sostenuto e pure sostituito alla grande in una partita determinante, a Paolo Cortinovis che ha curato gli infortuni delle nostre atlete, ad Angelo e alla Sig.ra Bianchi che per tutto l’anno ci hanno fatto da segnapunti, a Beatrice che negli ultimi mesi si è allenata con noi ed è entrata in punta di piedi in questo gruppo, come solo le persone intelligenti sanno fare, a Laura e Roberta che in un momento delicatissimo si sono rese disponibili, ad Amadio che ci ha sempre fatto trovare la palestra in ordine, e a chi sugli spalti non è mai mancato e ci ha sempre sostenuto.

Un immenso grazie alle mie giocatrici, semplicemente uniche: Sabrina#15, Cristina#11, Serena#8, Francesca#3, Benedetta#5, Alessia#9, Valentina#1, Beatrice#14, Alessia#4, Elisa#6, Laura#7.

Andrea

Facebook Icon